fbpx

Dalle recenti cronache apprendiamo che al centro dell’attenzione della cronaca calabrese c’è di nuovo l’amato Albergo delle Fate, sequestrato di recente dai carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale di Cosenza su disposizione del gip del Tribunale di Catanzaro. La decisione è stata presa per i possibili eventi negativi che potrebbero derivare dal totale abbandono della struttura.

Nonostante le disposizioni, ci sentiamo di condividere il comunicato stampa che la redazione di My Tour Sila ha pubblicato sulla propria pagina Facebook.

La struttura, infatti, è stata da un po’ di tempo rimessa in funzione per ospitare visite guidate e mostre proprio da un gruppo di ragazzi amanti del territorio e, in particolare, dell’albergo, emblema del turismo montano della Sila Piccola e che, indirizzati dal Responsabile di My Tour Sila, Salvatore Piccoli, con grande coraggio e determinazione, hanno iniziato un percorso per preservarlo e tutelarlo.

La paura più grande adesso è che l’attesa per togliere i sigilli sia prolungata più del dovuto considerati gli infiniti tempi degli iter burocratici.

La speranza è che il percorso possa riprendere nel più breve tempo possibile.

SCOPRI LA STORIA DELL’ALBERGO DELLE FATE

Il grande Albergo delle Fate sito in Villaggio Mancuso – Catanzaro

IL COMUNICATO DI MY TOUR SILA

Ci viene da sorridere ( per non dire da piangere) rispetto a tutto quello che sta accadendo in questi ultimi giorni di Febbraio 2021… stiamo leggendo articoli su testate giornalistiche regionali che fanno a gara per essere i primi a lanciare la notizia… televisioni regionali che organizzano dei servizi ad hoc per l’Albergo delle Fate… addirittura la RAI che ha mandato una troupe sul posto per fare delle riprese per un servizio da mandare in onda velocemente… per non parlare di tutti quei giornalisti che noi chiamiamo “fai da te” che riempiono i muri dei Social Web postando foto, postando reclami, chiamando a raccolta…postando rabbia, rancore verso le istituzioni, verso la proprietà, verso gli operatori locali, verso le associazioni, verso di chicchessia… soprattutto senza conoscere i fatti!!

Ebbene … si … ci viene da sorridere…. tutta questa attenzione per una notizia NEGATIVA da tutti i punti di Vista… che sia giusto o sbagliato non siamo sicuramente noi a deciderlo… ma comunque sicuramente non una bella notizia sapere che sono stati apposti dei sigilli ad un attrattore turistico fondamentale per il territorio delle Sila Piccola… la domanda che ci poniamo è questa : dove erano tutti questi giornalisti, tutte queste televisioni, tutte questi social freelance amanti dell’albergo delle fate nel momento in cui era messo li , in rovina ed effettivamente in pericolo, non per la nostra incolumita’, ma per la SUA!!! per la sua storia, per la sua bellezza, per la sua maestosità e pregio!!!! A questa domanda ci siamo in parte già risposti… NON C’ERANO!!!, non c’era nessuno di tutti questi…. e , com’è prassi nella nostra cultura meridionale, vengono messi in luce sempre e solo gli avvenimenti NEGATIVI!!!

Un altra situazione “curiosa” che ci fa sorridere è questa: Un gruppo di giovani ragazzi appassionati del territorio silano e del simbolo di Villaggio Mancuso, in un solo mese ( quello di Agosto 2020) senza avere quattrini, senza avere posizioni di rilievo, senza avere competenze giornalistiche, senza cercare consensi…hanno portato avanti delle iniziative esclusive per l’Albergo delle Fate di cui nessuno ne parla… ad esempio hanno consentito , limitando il percorso , di far visitare ai tanti turisti che hanno frequentato Villaggio Mancuso alcuni interni dell’Albergo delle Fate….. hanno realizzato eventi tematici (in collaborazione con altre associazioni che hanno passione e amore per questo Albergo) portando tra le strade di villaggio mancuso tantissimi giovani che erano “distanti” dal nostro territorio silano.. hanno organizzato attività ludico-ricreative per i bambini cercando anche di sensibilizzare le future generazioni al rispetto dell’ambiente e dei luoghi… hanno realizzato 3 mostre in collaborazione con altre associazioni e privati del posto che hanno abbellito alcuni locali della struttura in maniera gratuita…. hanno realizzato una recinzione perimetrale in legno dell’intera Struttura e giardino con il contributo volontario di oltre 700 persone che hanno consentito a delimitare gli spazi intorno all’Albergo delle fate.. hanno montato un impianto di video sorveglianza applicando 7 telecamere intorno al perimetro dell’Albergo per preservarlo da ladri, furfanti e malviventi, che dal 2004 ( ultimo anno di attività della struttura) fino all’anno scorso, hanno derubato, deturpato e danneggiato la struttura dentro e fuori, come se non bastassero le intemperie , l’abbandono e l’indifferenza di molti!!!….

Insomma …nel loro piccolo.. hanno realizzato una serie di iniziative che sono state molto apprezzate, e con l impegno e la sinergia si é raggiunto un risultato per nulla scontato. In un solo mese, hanno cercato di “rivitalizzare” il nostro Monumento…si perchè loro possono chiamarlo “Monumento” a differenza di altri che lo hanno solo nominato “Monumento” senza mai dargli l’importanza che merita…. E dov’erano le istituzioni, i giornalisti, le televisioni, e i giornalisti fai da te in quel momento?? Bene, questa è la favoletta dell’Albergo delle Fate, che oggi vive un nuovo dramma, e visti i precedenti storici noi non siamo PER NULLA CONTENTI di quello che sta accadendo… Non facciamo nessun appello .. non chiamiamo a raccolta nessuno.. sappiamo che non saremo mai ascoltati…. ma non molliamo… il nostro legame a questa struttura è più forte di tutte le pressioni mediatiche, istituzionali.. e sociali… e non ci fermeremo… faremo la nostra lotta… anche in silenzio…. ma in maniera pratica e pragmatica…come abbiamo sempre fatto!!! Non cerchiamo clamore.. o consensi… vogliamo solo raccontare ancora una volta “LA NOSTRA FAVOLETTA DELL’ALBERGO DELLE FATE”, che forse, tra le tante che abbiamo lette, sembra quella che si avvicina di più alla realtà.. la Redazione di My Tour Sila

Rispondi